Crea sito
Leggiamo e proponiamo. Riflessioni su Verbicaro, ieri e oggi.
 

Verbicaro. Prima l'amaro, poi il dolce.

VERBICARO (ieri)

Verbicaro, un paesino nella provincia di Cosenza, a 420 metri sul mare ma a quindici chilometri dal mare. Dalla piazzetta del paese subito ci si trova nella parte antica attraverso una stradina che cade giù a rompicollo.
Sotto un arco tre donne lavano le robe, strofinandole sul bordo di pietra della fontana. Cala l'acqua dal monte ininterrottamente da secoli. Nel muro varie nicchie scavate nella roccia servono per raccogliere il sapone. Mensole rudimentali di ferro servono per sorreggere le lanterne quando si lavano le robe di notte.

Incontro piccole piazzette improvvise baciate dal sole dove riverberano, le vigne rosse ruggine. Sbiadiscono sulle porte, sui balconi, le pannocchie di granturco dai grassi denti gialli. I negozietti di frutta hanno i pavimenti sommersi dalle castagne. Lungo le stradine ripide stanno fascine accostate ai muri, sacchi di patate sulle scale, seccano al sole collane lunghissime di peperoncini rossi, quelli che bruciano.

(Tommaso Di Ciaula, Prima l'amaro, poi il dolce, Feltrinelli)